Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energia elettricaCorte di giustizia, sentenza 6 dicembre 2018

di Osservatorio Energia - 15 Marzo 2019
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Il giudice del rinvio (Tribunale distrettuale di Bratislava II, Slovacchia) ha chiesto in sostanza se gli articoli 28 e 30 TFUE debbano essere interpretati nel senso che ostino ad una disciplina nazionale di uno Stato membro che preveda l’imposizione di un prelievo, sulle esportazioni di elettricità verso altri Stati membri o verso paesi terzi unicamente con riguardo all’ipotesi in cui l’energia elettrica stessa sia stata prodotta sul territorio nazionale.

Secondo la Corte di giustizia, gli Stati membri non dispongono di una competenza che permetta loro di introdurre unilateralmente tasse di effetto equivalente a dazi doganali all’esportazione in caso di esportazioni verso paesi terzi e, pertanto, il diritto europeo osta a siffatta normativa.

https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/HTML/?uri=CELEX:62017CJ0305&qid=1548516535491&from=IT


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy