Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

RifiutiCorte di giustizia, conclusioni avvocato generale, 16 maggio 2013

di Osservatorio Energia - 7 giugno 2013
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Nell’ambito della domanda pregiudiziale sollevata dalla Corte Suprema irlandese in tema di utilizzo del letame come fertilizzante in modo da sfuggire alla normativa europea sui rifiuti, l’avvocato generale Cruz Villalon suggerisce alla Corte di giustizia di rispondere come segue:

– la direttiva 75/442/CEE relativa ai rifiuti si applica anche ai letami;

– è responsabilità del produttore di letame provare la sua intenzione di utilizzare il letame come fertilizzante con sufficiente certezza per dissipare ogni dubbio circa il rischio di un uso improprio; tale intenzione sarà dimostrata attraverso il rispetto della normativa nazionale in materia, spettando al giudice nazionale valutare se l’utilizzo fatto del letame come fertilizzante sia legittimo oppure miri soltanto a disfarsi in modo improprio di un rifiuto, sfuggendo alle relative normative in tema di rifiuti;

– è  incompatibile con il diritto dell’Unione europea una normativa nazionale che imponga al produttore di letame, che vende tale prodotto ad un terzo come fertilizzante, di essere personalmente responsabile per il rispetto delle normative sui rifiuti o sui fertilizzanti da parte del terzo che acquista il letame.

http://eurlex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=CELEX:62012CC0113:FR:HTML


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy