Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energie rinnovabiliConsiglio di Stato, sez. VI, sentenza 9 novembre 2011, n. 5921

di Osservatorio Energia - 9 novembre 2011
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Il Consiglio di Stato, chiamato a decidere una controversia relativa al rilascio di una autorizzazione unica per la realizzazione di un impianto eolico, ha chiarito che il procedimento di VIA che si instaura nell’ambito del procedimento per il rilascio dell’autorizzazione unica rappresenta unicamente una fase interna e la VIA costituisce solo un atto interno alla Conferenza di servizi decisoria, nei cui confronti non è ammissibile una impugnazione diretta. Anche sul piano del diritto positivo (art. 14-ter, co. 10, l. n. 241), il dies a quo per la proposizione dell’impugnazione avverso i provvedimenti adottati in Conferenza per opere soggette a VIA è rappresentato dalla pubblicazione del provvedimento finale nella Gazzetta Ufficiale.

Con riferimento alla illegittimità del procedimento di VIA per mancata convocazione della competente Soprintendenza regionale per i beni architettonici e paesaggistici, il Consiglio di Stato ha poi precisato che la partecipazione dell’organo destinato ad esprimere definitivamente la volontà dell’amministrazione in sede di Conferenza non rileva solo ai fini del riparto di competenze interne del Ministero per i Beni e le Attività culturali, ma rileva anche sotto il profilo sostanziale, in merito al corretto esercizio della discrezionalità tecnica.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Consiglio%20di%20Stato/Sezione%206/2011/201105294/Provvedimenti/201105921_11.XML


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy