Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energie rinnovabiliConsiglio di Stato, sez. V, sentenza 14 settembre 2010, n. 6684

di Osservatorio Energia - 14 settembre 2010
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Il Consiglio di Stato conferma l’inammissibilità del ricorso presentato il 19 agosto 2008 al TAR Marche per l’annullamento del silenzio formatosi su un’istanza di autorizzazione unica per l’istallazione e l’esercizio di un impianto eolico presentata il 7 dicembre 2006.

Vengono in rilievo sia la disciplina dell’art. 12 del DLgs. 387/2003, che quella relativa alla procedura di valutazione di impatto ambientale della legge regionale delle Marche 14 aprile 2004, n. 7, la cui richiesta aveva  interrotto il termine dei 180 giorni previsto per l’autorizzazione unica.

Nel caso di specie non può sostenersi la tesi secondo la quale le integrazioni documentali presentate il 7 agosto 2007 ed il 17 luglio 2008 in sede di VIA, che costituivano vere e proprie variazioni progettuali secondo l’appellante, avrebbero comportato l’effetto o di interrompere l’originario termine per la conclusione del procedimento ovvero di far decorrere un nuovo termine di conclusione del procedimento per il rilascio dell’autorizzazione unica, con conseguente tempestività del ricorso giurisdizionale notificato il 19 agosto 2009, in quanto tali variazioni riguardavano in via esclusiva il procedimento di VIA regionale e, a maggior ragione, erano state fornite  quando il termine per la conclusione del procedimento autorizzatorio era già scaduto.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Consiglio%20di%20Stato/Sezione%205/2010/201004099/Provvedimenti/201006684_11.XML


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy