Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energie rinnovabiliTAR Sicilia, Palermo, sez. II, sentenza 28 luglio 2010, n. 9042

di Osservatorio Energia - 28 luglio 2010
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Il TAR Sicilia stabilisce l’obbligo della Regione di concludere con provvedimento espresso, per mezzo della prescritta conferenza dei servizi, un procedimento di autorizzazione unica ex. art. 12 Dlgs. 387/2003 per la realizzazione di un impianto fotovoltaico, malgrado l’entrata in vigore, dal marzo 2009, del PEARS, che avrebbe comportato nuove modalità procedimentali cui non avrebbe adempiuto la società ricorrente.

Il Tribunale regionale ha ricordato l’assoluta inderogabilità del termine di 180 giorni per la conclusione del procedimento in parola, come sancito più volte dalla Corte Costituzionale (sentenze 119, 124, 168 del 2010), e il “favor legis” nel favorire le iniziative volte alla realizzazione di tali impianti che caratterizza la normativa in questione, chiarendo che alcune pronunce di diverso avviso del Consiglio Giustizia Amministrativa della Regione Sicilia erano intervenute in un momento, nel 2009, in cui ancora non si era pronunciata la Consulta.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Palermo/Sezione%202/2010/201000676/Provvedimenti/201009042_01.XML


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy