Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

GasAEEG, segnalazione 18 maggio 2010, n. 10, sullo schema di decreto legislativo recante misure per una maggior concorrenzialità nel mercato del gas naturale

di Osservatorio Energia - 18 maggio 2010
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

L’Autorità ritiene che le misure previste nello Schema di d.lgs. possano produrre effetti positivi in termini di maggiore concorrenzialità del mercato del gas.

Tuttavia, secondo l’Autorità, l’atto presenta alcuni profili di criticità che potrebbero vanificare la finalità dell’intervento legislativo.

In particolare, secondo l’Autorità le conseguenze dell’eventuale superamento dei tetti (solo 4 miliardi mc di gas release) paiono eccessivamente favorevoli all’operatore dominante e rischiano di compromettere l’efficacia dell’intero intervento normativo.

Inoltre, la possibilità che il soggetto che si impegna a realizzare i 4 miliardi di nuove infrastrutture di stoccaggio possa divenire titolare dei diritti di utilizzazione di dette infrastrutture renderebbe nullo ogni effetto pro concorrenziale dell’emanando provvedimento.

Infine, secondo l’Autorità, lo schema presenterebbe una disparità nel trattamento delle diverse categorie di clienti finali. I clienti industriali potranno, infatti, beneficiare delle disposizioni contenute nello Schema di d.lgs. sia direttamente – in quanto finanziatori delle nuove infrastrutture di stoccaggio –che indirettamente – attraverso i benefici indotti dall’aumento delle risorse di flessibilità e della liquidità del mercato, i clienti civili, diversamente, sono chiamati a contribuire (sebbene in misura parziale) all’incentivazione alla realizzazione delle nuove infrastrutture di stoccaggio per ottenerne solo benefici indiretti.

http://www.autorita.energia.it/allegati/segnalazioni/010-10pas.pdf


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy