Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energie rinnovabiliSentenza 4 giugno 2010, n. 194

di Osservatorio Energia - 4 giugno 2010
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

I giudici della Consulta ritengono illegittima la norma che attribuisce ai Comuni la competenza autorizzativa degli impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili con capacità di generazione non superiore a 1 Mw elettrico, in deroga alla disciplina prevista dall’art. 12 del d.lgs. 29 dicembre 2003, n. 387, che al contrario affida alle Regioni o alle Province delegate il rilascio dell’autorizzazione unica alla costruzione ed esercizio degli impianti alimentati da fonti rinnovabili e assoggetta alla sola denuncia di inizio attività (DIA) gli impianti che appunto non superino la soglia prevista dall’Allegato A al decreto (art. 3, comma 1, della legge della Regione Molise 7 agosto 2009, n. 22, Nuova disciplina degli insediamenti degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili nel territorio della Regione Molise), per violazione dell’art. 117, terzo comma, nonché degli artt. 3 e 97 della Costituzione.

La Corte argomenta non solo con il fatto che la procedura autorizzativa unificata prevista nel d.lgs. 387/2003 sarebbe vanificata ove ad essa si abbinasse o sostituisse una disciplina regionale, anche se concepita nell’ambito di una diversa materia, ma anche rilevando profili di incostituzionalità laddove l’articolo prevede delle soglie di potenza più elevate rispetto a quelle previste nell’Allegato A per l’assoggetamento alla procedura di autorizzazione semplificata della DIA, sottolineando come tale innalzamento può essere effettuato solo con decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, d’intesa con la Conferenza unificata, senza che la Regione possa provvedervi autonomamente (sentenze n. 119 e n. 124 del 2010).

http://www.cortecostituzionale.it/giurisprudenza/pronunce/scheda_ultimo_deposito.asp?comando=let&sez=ultimodep&nodec=194&annodec=2010&trmd=&trmm=b


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy