Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Giurisprudenza amministrativa

Energia elettrica
    • Energia elettricaConsiglio di Stato, sez. VI, sentenza 2 marzo 2010, n. 1215

      sull’applicabilità ai procedimenti a carattere regolatorio dell’AEEG delle norme in materia di partecipazione e di motivazione della L. n. 241 del 1990 e sulle conseguenze della natura ordinatoria del termine per la nomina dei componenti dell’AEEG

    • Energia elettricaTAR Lazio, sez. II bis, Roma, 30 ottobre 2012, n. 8893

      sulla legittimità del decreto 239/EL-76/11/113/2010 del Ministero dello Sviluppo Economico, con il quale è stata rilasciata a Terna s.p.a. l’autorizzazione unica per la costruzione dell’elettrodotto a 380 kv in doppia terna “Sorgente-Rizziconi”

    • Energia elettricaTAR Lazio, Roma, sez. II bis, sentenza 30 ottobre 2012, n. 8892

      sulla legittimità del decreto 239/EL-76/11/113/2010 del Ministero dello Sviluppo Economico, con il quale è stata rilasciata a Terna s.p.a. l’autorizzazione unica per la costruzione dell’elettrodotto a 380 kv in doppia terna “Sorgente-Rizziconi”

    • Energia elettricaConsiglio di Stato, Sez. VI, ordinanza 15 aprile 2015, n. 1930

      Il Consiglio di Stato ha rimesso alla Corte di Giustizia dell’UE due questioni pregiudiziali concernenti l’interpretazione e l’applicazione nell’ordinamento nazionale delle disposizioni della direttiva 2003/96/CE in tema di agevolazioni – in primis di carattere fiscale – sul consumo di prodotti energetici da parte delle imprese a forte consumo di energia. In sostanza, con la presente […]

Energie rinnovabili
    • Energie rinnovabiliConsiglio di Stato, Ad. Plen., sentenza 4 maggio 2012, n. 9

      sulla natura dell’art. 4, comma 1, del DM 6 febbraio 2006, recante “Criteri per l’incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare” e sui criteri per distinguere un atto amministrativo generale da un atto normativo

    • Energie rinnovabiliConsiglio di Stato, ordinanza 24 novembre 2017, n. 5082

      Con l’ordinanza in epigrafe il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta di sospensiva del Gse, per l’effetto sospendendo gli effetti della sentenza n. 8997/2017, con la quale il Tar Lazio aveva annullato la graduatoria per l’accesso agli incentivi del c.d. mini-idroelettrico di cui al DM 23 giugno 2016.

    • Energie rinnovabiliSentenza Consiglio di Stato 2 marzo 2018, sentenza n. 1306

      Rimessa alla Corte di Giustizia Ue la rilevante questione della riduzione o azzeramento delle tariffe incentivanti delle fonti di energia rinnovabili Con la sentenza non definitiva in epigrafe, il Consiglio di Stato ha rimesso alla Corte di giustizia dell’Unione Europea la seguente questione pregiudiziale: “se l’art. 3, comma 3, lett. a) della Direttiva 2009/28/CE debba […]

    • Energie rinnovabiliT.A.R. Lazio Roma, Sez. III Ter, sentenza 19 novembre 2018, n. 11153

      Illegittima la stipula di convenzioni tra il GSE ed i produttori di energia quale “modalità” per la transizione dai certificati verdi alle tariffe incentivanti. Con la sentenza del 19 novembre u.s., il Tar Lazio si è pronunciato sulla legittimità delle convenzioni stipulate dal GSE per il riconoscimento delle tariffe incentivanti sostitutive dei Certificati verdi, chiarendo […]

Gas
    • GasTAR Lazio, sez. II, sentenza 14 dicembre 2010, n. 36519

      Il Tar ha accolto il ricorso proposto dal Comune di Agrigento per l’annullamento del decreto di autorizzazione  alla costruzione di un terminale di rigassificazione nel Comune di Porto Empededocle. Il Decreto ed il relativo parere favorevole sono stati adottati in sede di conferenza di servizi a cui non ha partecipato il Comune ricorrente. Il Tar, […]

    • GasTar Lombardia, sez. II, 15 maggio 2014, n. 1270

      Rigetto del ricorso proposto dalla società Gs Plus Italiana Srl contro le deliberazioni n. 124/2013/r/gas e 196/2013 del dell’AEEG per la rideterminazione dei prezzi di riferimento per il servizio di tutela nel mercato del gas naturale

    • GasTar Lombardia Milano, Sez. II, 24 ottobre 2014, n. 2553

      Con la sentenza in oggetto, il Tar ha annullato in parte le delibere 436/2012 e 553/2012 con cui l’Autorità ha determinato le tariffe di distribuzione gas per l’anno 2013. Con le delibere in questione il regolatore aveva prorogato al 2013 le disposizioni del periodo regolatorio precedente 2009-12. A parere del Collegio, tale scelta è illegittima […]

    • Gas

      Tar Friuli Venezia Giulia- Trieste, 13 aprile 2016, n. 126 Con la sentenza in esame, il Tar ha rigettato il ricorso proposta da Italgas contro il bando di Udine. A parere della ricorrente, il bando era illegittimo poiché non consentiva la presentazione di un’offerta seria e consapevole per indeterminatezza del quadro normativo di riferimento. Inoltre, […]

    • GasT.A.R. Lombardia- Milano, 17 giugno 2016, nn. 1219,1220, 1436

      Royalty gas: lo Stato deve restituire il 20% Con le sentenze in esame, il Tar Lombardia ha accolto i ricorsi presentati dalle Società Eni, Edison e Gas Plus contro il Ministero dello Sviluppo economico, il Ministero dell’Economia e delle Finanze e l’Autorità per l’energia elettrica e il gas e il sistema idrico (AEEGSI), che censuravano […]

    • GasT.A.R. Lazio- Roma, ordinanza, 13 maggio 2016, n. 2500

      Il Tar sospende la gara ma richiede di ufficio il regolamento di competenza Il Tar Lazio- Roma ha sospeso con ordinanza il bando di gara per il servizio di distribuzione gas nell’ambito Venezia 1. Contestualmente, però, ha chiesto al Consiglio di Stato di stabilire quale sia il tribunale competente. A parere del Collegio, infatti, sarebbe […]

    • GasTRGA Trento, 30.11.2018, n. 269

      Il TRGA Trento ha respinto il ricorso promosso da Dolomiti GNL contro il Comune di Comano Terme per l’annullamento della delibera di Giunta del 4 settembre 2017 con cui è stata recepita e ritenuta meritevole di interesse pubblico la proposta di Project financing inoltrata dalla società Liquigas s.p.a., per la progettazione, realizzazione e gestione di […]

Rifiuti
    • RifiutiTAR Toscana, sez. II, sentenza 1 marzo 2011, n. 389

      sull’annullamento di un’ordinanza del Sindaco di rimozione e smaltimento dei rifiuti, ai sensi dell’art. 192 del d.lgs. n. 152 del 2006, per mancanza della comunicazione di avvio del procedimento ex art. 7 della l. n. 241 dello 1990

    • RifiutiTAR Lazio, sez. IV, sentenza 22 giugno 2016, n. 427. Possesso diretto iscrizione Albo Gestori

      Il TAR del Lazio, con la sentenza in commento, ha annullato la delibera mediante la quale un Comune aveva affidato ad una società il servizio di ritiro, trasporto e smaltimento del percolato da discarica, accogliendo il ricorso del secondo classificato, dichiarando inefficace il contratto nel frattempo stipulato e stabilendo il subentro della ricorrente all’originaria aggiudicataria. […]

    • RifiutiTAR Lazio, Sez. II, 13 luglio 2017, n. 8454

      in materia di discariche abusive e responsabilità, per il reintegro dell’importo richiesto a Comuni e Province a titolo di rivalsa per il pagamento della sanzione irrogata allo Stato Italiano per effetto della sentenza della Corte di Giustizia del 2 dicembre 2014, resa nella causa c – 196/13.

L'Osservatorio è coordinato da
    • Anna Romano e Fulvio Costantino
    ed è composto da:
    • Fulvio Costantino, Nicola De Dominicis,
    • Aurora Donato, Francesco Ferri,
    • Mario Natale, Matteo Paolelli,
    • Francesco Parisi, Anna Romano
    • Pietro Ungari, Ludovica Zocchi
Per segnalazioni all'Osservatorio l'indirizzo è:

RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy