Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

RifiutiCommissione europea, Comunicazione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni “The role of waste-to-energy in the circular economy”

di Osservatorio Energia - 2 Marzo 2017
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Facendo seguito al proprio piano di azione per un’economia circolare adottato il 2 dicembre 2015, la Commissione europea ha adottato una Comunicazione specifica sul recupero di energia dai rifiuti e il suo ruolo nell’ambito dell’economia circolare. La Commissione ha chiarito che nella nozione di recupero energetico rientrano molteplici trattamenti dei rifiuti che generano energia (sotto forma di elettricità, calore o carburante), trattamenti che vanno ben oltre la mera incinerazione e che hanno diversi impatti ambientali e diversi potenziali nell’ambito dell’economia circolare. Lo scopo dichiarato della Comunicazione, in effetti, è proprio quello di assicurare che il recupero di energia dai rifiuti nell’Unione europea sostenga gli obiettivi del piano di azione per un’economia circolare e sia guidato dal principio di gerarchia dei rifiuti. In particolare, la Comunicazione chiarisce la posizione dei diversi procedimenti di recupero energetico nella gerarchia dei rifiuti e le relative implicazioni con riferimento al sostegno finanziario pubblico (sezione 2), fornisce una guida agli Stati membri su come meglio adoperare strumenti economici e di programmazione al fine di evitare un eccesso di incenerimento (sezione 3) e identifica le tecnologie e i processi che attualmente hanno il maggior potenziale (sezione 4).

http://ec.europa.eu/environment/waste/waste-to-energy.pdf


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy