Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energia elettricaCorte di giustizia, sentenza 2 giugno 2016

di Redazione di ApertaContrada - 10 Agosto 2016
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Un rifiuto, da parte delle autorità nazionali, di esentare dall’accisa prodotti energetici che, dopo essere stati venduti da un depositario autorizzato a un acquirente intermedio, siano rivenduti da quest’ultimo a un consumatore finale che presenti tutti i requisiti prescritti dal diritto nazionale per godere di un’esenzione dall’accisa e a cui tali prodotti siano consegnati direttamente dal suddetto depositario autorizzato a partire dal proprio deposito fiscale, per il solo motivo che l’acquirente intermedio, dichiarato dal depositario autorizzato quale destinatario dei prodotti in questione, non possiede la qualifica di consumatore finale autorizzato dal diritto nazionale a ricevere prodotti energetici esenti dall’accisa, è incompatibile con il diritto europeo, specificamente la direttiva 2003/96/CE.

http://curia.europa.eu/juris/document/document.jsf?text=&docid=179473&pageIndex=0&doclang=it&mode=lst&dir=&occ=first&part=1&cid=164533


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy