Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energie rinnovabiliTar Lazio, Roma, sez. III ter, sentenza 18 febbraio 2016, n. 2169

di Redazione di ApertaContrada - 22 Marzo 2016
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Il TAR capitolino ha ritenuto illegittima l’inerzia dei Ministeri dello sviluppo economico e dell’ambiente in ordine all’adeguamento delle linee – guida per la preparazione, esecuzione e valutazione dei progetti e per la definizione dei criteri e delle modalità per il rilascio dei certificati bianchi, di cui al d.m. del 28/12/12; tale atto, secondo quanto previsto dall’art. 6 comma 2° d.m 28/12/12, doveva essere adottato entro 180 giorni dall’entrata in vigore del predetto decreto (avvenuta il 03/01/13).
“Le norme citate – prosegue il Collegio – stabiliscono termini specifici a carico dei Ministeri dello sviluppo economico e dell’ambiente per procedere all’adeguamento delle linee – guida di cui al d.m. del 28/12/12, adempimento che non risulta ancora perfezionato nonostante la diffida a provvedere spedita dalla ricorrente a mezzo posta il 03/04/15 e ricevuta dai Ministeri dello sviluppo economico e dell’ambiente rispettivamente in date 07/04/15 e 13/04/15”.

https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/cdsintra/AmministrazionePortale/DocumentViewer/index.html?ddocname=QSAK24UXSLWY2WDC6VAZVHU6UA&q=


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy