Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energia elettricaMinistero dello Sviluppo Economico, Linee guida maggio 2015 Chiarimenti in materia di diagnosi energetica nelle imprese ai sensi dell’articolo 8 del decreto legislativo n. 102 del 2014

di Osservatorio Energia - 7 Luglio 2015
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Il Ministero, con un documento predisposto con il supporto tecnico di ENEA, ha chiarito le modalità di attuazione dell’art. 8 del d.lgs. n. 102/2014, che obbliga le grandi imprese (individuate secondo criteri dimensionali e di fatturato dalla disciplina UE) e quelle a forte consumo di energia (le c.d. energivore) ad eseguire periodiche diagnosi energetiche (la prima entro il 5 dicembre 2015, e successivamente ogni 4 anni) nei siti produttivi localizzati sul territorio nazionale.

I temi principali del documento sono:

  • il soggetto obbligato e la definizione di sito produttivo;
  • il soggetto autorizzato a condurre diagnosi energetiche;
  • le modalità tecniche di esecuzione della diagnosi;
  • la tempistica, la comunicazione dei risultati e le eventuali sanzioni per le imprese inadempienti;
  • la problematica delle imprese con più siti produttivi e la proposta di un metodo per la selezione dei siti da assoggettare a diagnosi.

Tali diagnosi energetiche costituiranno per le imprese l’opportunità di individuare margini di miglioramento negli usi energetici e, quindi, di intervenire per contenere i consumi, accrescendo così il proprio vantaggio competitivo.

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/images/stories/documenti/Efficienza_energetica_CHIARIMENTI_DIAGNOSI_IMPRESE_19_05_15.pdf


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy