Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

 

Verso una nuova politica europea di vicinato?

di - 18 Maggio 2015
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Nel marzo 2003, in previsione del grande allargamento che sarebbe diventato operativo il 1° maggio dell’anno successivo, nella comunicazione dal titolo “Una nuova cornice per le relazioni con i nostri vicini dell’Est e del Sud” la Commissione europea scriveva: “L’Unione dovrà cogliere l’opportunità offerta dall’allargamento per rafforzare le relazioni con i suoi vicini sulla base di valori condivisi e per evitare che si creino nuove linee di divisione in Europa… L’allargamento dovrà servire a rafforzare le relazioni con la Russia e ad accrescere quelle con Ucraina, Moldavia, Bielorussia e con i paesi del sud del Mediterraneo sulla base di un approccio di lungo periodo che promuova le riforme, lo sviluppo sostenibile e il commercio.” Ed ancora: “L’Unione dovrà promuovere la cooperazione a livello regionale e subregionale e l’integrazione·come precondizioni essenziali per la stabilità politica….nel nostro spazio condiviso”. Venivano così delineati i lineamenti di quella che sarebbe diventata la Politica Europea di Vicinato…

Scarica il contributo completo in PDF


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy