Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Consiglio di Stato, Sez. VI, sentenza 4 marzo 2015, n. 1054

di Osservatorio Energia - 27 Aprile 2015
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Le acque emunte dalle falde sotterranee nell’ambito degli interventi di bonifica rientrano nella disciplina degli scarichi solo se lo scarico delle acque emunte sia diretto, con canalizzazione non interrotta delle acque dal punto di prelievo al punto di immissione nel corpo ricettore, previa depurazione. Se, invece, il riversamento è interrotto con lo stoccaggio delle acque avviate allo smaltimento, trattamento o depurazione, a mezzo di trasporto, le acque appartengono alla categoria dei “rifiuti liquidi” e vi si applica la relativa normativa.

https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/cdsintra/AmministrazionePortale/DocumentViewer/index.html?ddocname=4CHMRVQLR65WOINH36WN2PEMGA&q=


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Via Arenula, 29 – 00186 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy