Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

RifiutiConsiglio di Stato, sez. V, sentenza 10 giugno 2014, n. 2977

di Osservatorio Energia - 24 Luglio 2014
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Il Consiglio di Stato ha ritenuto legittima l’ordinanza con cui il Sindaco di un Comune ha intimato alla Regione Campania, proprietaria di un sito sottostante una strada regionale da tempo trasformato in discarica abusiva, di rimuovere i rifiuti abbandonati nel luogo da ignoti e di avviarli a recupero o allo smaltimento, con ripristino dello stato dei luoghi. Il Consiglio di Stato, infatti, ha ritenuto che sussistesse effettivamente la colpa dell’Amministrazione regionale. Dopo aver precisato che, quando proprietario dell’area non sia una persona fisica, ma sia una persona giuridica pubblica o privata, debba escludersi “una concezione ‘antropomorfica’ dell’elemento soggettivo, rilevando soprattutto il dato oggettivo della disfunzione della struttura organizzativa e il dato in sé (…) della obiettiva trascuratezza ed incuria della gestione”, la Quinta Sezione ha rilevato che con riferimento all’area in questione non fosse risultata alcuna concreta attività volta ad evitare che il terreno diventasse una discarica e che su di esso si continuassero a sversare rifiuti e ciò da parte di un Ente dotato di specifiche competenze per la salvaguardia dell’ambiente. Il Consiglio di Stato, inoltre, non ha ritenuto soddisfacenti le difese della Regione per cui essa non avrebbe avuto i mezzi e le risorse per impedire l’abbandono, in quanto, in ordine all’ambito di applicazione dell’art. 192, comma 3 del Codice dell’Ambiente (che non prevede che le condizioni economiche del proprietario del terreno costituiscano un’esimente), non rileva se il proprietario dell’area sia un soggetto pubblico o un soggetto privato. La Regione, del resto, non ha provato che le proprie risorse fossero tutte destinate allo svolgimento di funzioni essenziali.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Consiglio%20di%20Stato/Sezione%205/2013/201304483/Provvedimenti/201402977_11.XML


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy