Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energie rinnovabiliConsiglio di Stato, sez. VI, sentenza 30 maggio 2014, n. 2823

di Osservatorio Energia - 7 Luglio 2014
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Il Consiglio di Stato ha accolto l’appello incidentale proposto da una società titolare di due impianti fotovoltaici realizzati su serre agricole che erano stati fatti decadere dal diritto alle tariffe incentivanti ai sensi del dm 19 febbraio 2007 (II Conto Energia) in quanto il GSE, a seguito del sopralluogo svolto, aveva accertato il mancato completamento dei lavori entro il 31 dicembre 2010. In particolare, aveva riscontrato la quasi totale carenza, in entrambi gli impianti, delle pareti laterali delle serre agricole, circostanza dalla quale aveva dedotto che i lavori non erano stati completati in tempo utile.

A parere del Consiglio di Stato, le conclusioni alle quali è giunto il GSE non possono essere condivise in quanto, ove le pareti non siano utilizzate esse stesse per l’allocazione dei moduli fotovoltaici, la serra agricola ha una sua autonoma  e rilevante funzionalità anche a prescindere dal montaggio delle pareti laterali, di tal che dalla parziale assenza di dette paratie laterali non può desumersi l’incompletezza dell’impianto fotovoltaico.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Consiglio%20di%20Stato/Sezione%206/2013/201306390/Provvedimenti/201402823_11.XML

 

 


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy