Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energia elettricaCorte di giustizia, conclusioni sulla tassazione dei prodotti energetici e dell’elettricità, 22 maggio 2014

di Osservatorio Energia - 23 giugno 2014
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Nel 2003, le istituzioni europee, hanno istituito, mediante la direttiva 2003/96/CE, un regime che impone livelli minimi di armonizzazione della tassazione di tutti i prodotti energetici e dell’elettricità all’interno dell’Unione europea, escludendo alcuni prodotti energetici, tra cui quelli classificati come prodotti ad uso combinato.

In primo luogo, il giudice a quo (Gerechtshof’s‑Hertogenbosch) chiede alla Corte di  dare indicazioni sul significato del termine “uso combinato” ai sensi della direttiva.

In secondo luogo, il giudice del rinvio chiede se il legislatore nazionale sia vincolato dalla nozione di uso combinato, qualora decida di adottare misure interne ai fini della tassazione di tali prodotti.

Secondo l’Avvocato Generale gli Stati membri possono applicare una definizione più ristretta di uso combinato e optare per la tassazione dei prodotti energetici ad uso combinato, purché ciò avvenga nell’esercizio delle competenze loro attribuite nel rispetto del diritto dell’Unione.

http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/HTML/?uri=CELEX:62012CC0426&qid=1401790506417&from=FR

RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy