Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

RifiutiCorte di giustizia, sentenza 21 novembre 2013

di Osservatorio Energia - 20 dicembre 2013
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

La Corte di giustizia ha inflitto sanzioni pecuniarie al Lussemburgo per non avere eseguito una sentenza della stessa Corte che, nel 2006, aveva constatato la trasposizione non conforme della direttiva sul trattamento delle acque reflue urbane.

In particolare, i giudici europei hanno rilevato che il Lussemburgo è venuto meno agli obblighi a esso incombenti in forza del diritto europeo dal momento che lo stesso Stato membro ha ammesso di non essersi conformato alle prescrizioni della sentenza, relativamente a due impianti di trattamento (Beggen e Bleesbruck).

La Corte irroga, pertanto, un importo forfettario di due milioni di euro e una penalità di 2.800 euro per ogni giorno di ritardo nell’attuazione delle misure necessarie per conformarsi alla prima sentenza del 2006.

http://curia.europa.eu/juris/document/document.jsf?text=&docid=144983&pageIndex=0&doclang=IT&mode=req&dir=&occ=first&part=1&cid=165924


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy