Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energia elettricaAGCM, Segnalazione AS1039

di Osservatorio Energia - 14 maggio 2013
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Con questa segnalazione, l’Autorità per la concorrenza è intervenuta per sollecitare un atteggiamento maggiormente collaborativo da parte degli organi politici regionali siciliani, nell’ambito della complessa e lunga procedura di realizzazione di un importante elettrodotto.

A parere dell’Antitrust, infatti, le recenti iniziative dell’Assessorato regionale all’ambiente e dell’Assemblea Regionale volte, da un lato, a sospendere i lavori, già in avanzato stato di esecuzione, condotti da Terna, dall’altro a modificare il tracciato dell’elettrodotto, sono suscettibili di creare rilevanti problemi sia in termini di sicurezza del sistema, che di concorrenzialità del mercato. La realizzazione di una tale infrastruttura, infatti, consentendo un maggiore raccordo della rete siciliana con quella continentale, permetterebbe, da un lato, di smaltire in sicurezza gli eccessi di energia prodotti (anche per il rilevante apporto di energia da fonti rinnovabili degli ultimi anni), dall’altro di allentare il potere di mercato degli operatori, con un riallineamento dei costi con la media nazionale.

La segnalazione si chiude con una sorta di rispettoso ma deciso monito dell’Autorità agli organi politici siciliani, alludendo a una possibile rivisitazione “dell’attuale sistema di definizione del prezzo dell’energia elettrica all’ingrosso, che attraverso il Prezzo Unico Nazionale socializza sulla media nazionale i costi delle congestioni derivanti dalle situazioni di carenze delle infrastrutture di rete (come avviene tra la Sicilia ed il Continente)”.

 

http://www.agcm.it/segnalazioni/segnalazioni-e-pareri/open/C12563290035806C/6ABAACE1D5D81151C1257B4B00320E31.html


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy