Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energie rinnovabiliTAR Lazio, Roma, sez. III ter, sentenza 22 gennaio 2013, n. 696

di Osservatorio Energia - 22 gennaio 2013
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Nel respingere il ricorso proposto dalla Società ricorrente, il TAR Lazio evidenzia quali sono gli adempimenti necessari per accedere al regime incentivante previsto dall’art. 2-sexies del d.l. 25 gennaio 2010, n. 3 (Misure urgenti per garantire la sicurezza di approvvigionamento di energia elettrica nelle isole maggiori), conv. con modd. dalla l. 22 marzo 2010, n. 41, come modificato dall’art. 1-septies, comma 1, d.l. 8 luglio 2010, n. 105 (Misure urgenti in materia di energia), convertito, con modificazioni, dalla l. 13 agosto 2010, n. 129, cd. “Salva Alcoa”.

In particolare, il TAR rileva che, in mancanza della applicazione del dispositivo di interfaccia, l’impianto fotovoltaico non potrebbe funzionare correttamente; esso è, pertanto, elemento strutturale e indefettibile dell’impianto, in mancanza del quale i lavori di installazione non potrebbero ritenersi conclusi .

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Roma/Sezione%203T/2011/201109855/Provvedimenti/201300696_01.XML

 


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy