Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energia elettricaCassazione penale, sez. IV, sentenza 10 ottobre 2012, n. 40050

di Osservatorio Energia - 10 dicembre 2012
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

La Corte di Cassazione ha statuito che il proprietario e l’evenutale amministratore di fatto di un immobile rispondono a titolo di omicidio colposo per la morte cagionata all’inquilino da un impianto elettrico che non sia conforme alle prescrizioni di legge (nel caso di specie era stata accertata la mancanza dell’interruttore differenziale, c.d. “salvavita”).


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy