Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energia elettricaConsiglio di Stato, sez. VI, 25 ottobre 2012, n. 5473

di Osservatorio Energia - 13 novembre 2012
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Il Consiglio di Stato ha riunito e accolto i due appelli presentati dal Ministero dello Sviluppo Economico e dalla Regione Marche per la riforma della sentenza del T.A.R. Lazio, Sez. III-ter, n. 872/2012.

Il giudice di primo grado aveva in parte accolto il ricorso presentato da una società operante nel settore energetico che impugnava il diniego di rilascio dell’autorizzazione unica per la realizzazione e l’esercizio di una centrale elettrica.

Il giudice d’appello ha ribaltato l’esito, imponendo il rigetto del ricorso originario e la riviviscenza del provvedimento di diniego, insistendo in particolare sulla portata programmatica e flessibile del Piano energetico ambientale regionale (P.e.a.r.), sulla base del quale la Regione aveva negato la necessaria intesa, e sulla natura “forte” di quest’ultima, sulla scorta di quanto affermato dalla Corte Costituzionale nella sentenza 6/2004.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Consiglio%20di%20Stato/Sezione%206/2012/201201797/Provvedimenti/201205473_11.XML


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy