Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

RifiutiConsiglio di Stato, sez. V, sentenza 17 ottobre 2012, n. 5299

di Osservatorio Energia - 13 novembre 2012
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Tra la v.i.a. e l’autorizzazione integrata ambientale corre una differenza di fondo di grande importanza: il primo atto è l’esito di una approfondita valutazione dei costi e benefici della localizzazione e/o strutturazione di un impianto; la seconda, invece, è un atto sostitutivo di una congerie di atti di stampo autorizzatorio, relativi, però,  alla gestione dell’impianto stesso.

Ne deriva che i vizi che affliggono una v.i.a. relativa ad un certo impianto non possono essere sanati da dalla validità dell’autorizzazione integrata ambientale; ciò perché i due atti sono del tutto autonomi sotto un profilo funzionale.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Consiglio%20di%20Stato/Sezione%205/2011/201110189/Provvedimenti/201205299_11.XML


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy