Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

RifiutiTAR Lazio, Roma, sez. I, sentenza 3 luglio 2012, n. 6042

di Osservatorio Energia - 30 luglio 2012
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Il TAR Lazio ha deciso per la manifesta infondatezza di un’istanza di regolamento di competenza, poiché il caso particolare di rimozione degli amministratori degli enti locali, di cui al comma 1-bis dell’art. 142, d.lgs. n. 267/2000, travalica il livello meramente territoriale della finale vicenda dissolutoria, per approdare a quello, generale, dei rapporti tra lo Stato e le amministrazioni locali. Il comma 1-bis prevede una disciplina speciale per i territori in cui è stato dichiarato lo stato di emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti. In questi territori, in caso di grave inosservanza degli obblighi posti a carico delle province inerenti alla programmazione ed organizzazione del recupero e dello smaltimento dei rifiuti a livello provinciale ed alla individuazione delle zone idonee alla localizzazione degli impianti di recupero e smaltimento dei rifiuti, ovvero in caso di grave inosservanza di specifici obblighi posti a carico dei comuni inerenti alla disciplina delle modalità del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani, della raccolta differenziata, della promozione del recupero delle diverse frazioni di rifiuti con decreto del Ministro dell’interno possono essere rimossi il sindaco, il presidente della provincia o i componenti dei consigli e delle giunte. Tale decreto di rimozione, secondo il TAR, ha natura schiettamente sanzionatoria e costituisce l’extrema ratio per il ripristino della legalità violata in relazione al perseguimento di un interesse fondamentale dello Stato. Pertanto, la competenza spetta al TAR Lazio.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Roma/Sezione%201/2010/201007852/Provvedimenti/201206042_01.XML


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy