Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energie rinnovabiliMinistero dello Sviluppo economico, decreto 6 luglio 2012

di Osservatorio Energia - 27 luglio 2012
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

(GU n. 159 del 10.7.2012  – S. O. n.143)

Il decreto disciplina gli incentivi dal  2013 per gli impianti alimentati da fonti rinnovabili elettriche diverse dal fotovoltaico, ovvero l’idroelettrico, il geotermico, l’eolico, le biomasse ed il  biogas, definendone tariffe e modalità di accesso.

I nuovi incentivi entreranno in vigore dal 1° gennaio 2013. Il costo complessivo di tutte le tipologie di incentivo degli impianti a fonte rinnovabile, con esclusione di quelli fotovoltaici, non potrà superare i 5,8 miliardi di euro annui. Ogni mese l’Autorità per l’energia pubblicherà il costo indicativo cumulato degli incentivi alle fonti rinnovabili, inclusi quelli per il fotovoltaico.

In pillole, il decreto prevede:

– una generale riduzione delle tariffe;

– l’introduzione di meccanismi per governare la nuova potenza annua installata (aste per gli impianti di potenza superiore a 5 MW e registri nazionali);

– una crescita controllata e graduale della spesa annua e la sua successiva stabilizzazione entro il 2020.

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/images/stories/normativa/DM-6-luglio-2012-Incentivi-per-energia-da-fonti-rinnovabili-elettriche-non-fotovoltaiche.pdf

 


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy