Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energie rinnovabiliTAR Sicilia, Palermo, sez. II, sentenza 28 settembre 211, n. 1696

di Osservatorio Energia - 28 settembre 2011
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Il TAR Sicilia riconosce le finalità acceleratorie del termine previsto dall’art. 12, comma 4, del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387. Detto termine, ancorché non perentorio (e dunque, al di là della persistenza o meno del potere di provvedere in capo all’amministrazione inadempiente), comporta la qualificazione come inadempimento del fatto stesso del suo inutile spirare, essendo posto a presidio della certezza dei tempi dell’azione amministrativa. Qualora sull’istanza della parte non sia stato emesso alcun provvedimento dall’Amministrazione, positivo o negativo, non varrà distinguere fra mera inerzia e lungaggini procedimentali.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Palermo/Sezione%202/2011/201101124/Provvedimenti/201101696_01.XML


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy