Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

RifiutiOrdinanza 24 gennaio 2022, n. 31

di Osservatorio Energia - 24 gennaio 2011
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

La Corte ha dichiarato la manifesta inammissibilità e infondatezza della questione relativa all’art. 15, comma 3, del d.l. 30 dicembre 2009, n. 195, convertito, con modificazioni, in legge 26 febbraio 2010, n. 26 ( nullità di compromessi e clausole compromissorie inserite nei contratti stipulati per la realizzazione d’interventi connessi alle dichiarazioni di stato di emergenza). 

La Corte ha ritenuto, in particolare, che la riconosciuta sussistenza del rilevante interesse pubblico, di cui risulta permeata la materia relativa alla realizzazione d’interventi connessi alle dichiarazioni di stato di emergenza, “consente di disattendere anche la censura riguardante una asserita irragionevole limitazione della autonomia privata derivante dal contestato divieto di devoluzione ad arbitri delle controversie”.


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy