Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energie rinnovabiliCommissione europea, procedura d’infrazione, 24 novembre 2010

di Osservatorio Energia - 24 novembre 2010
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Il 24 novembre 2010 la Commissione europea ha aperto una procedura di infrazione contro l’Italia e la Spagna per invitarle al pieno rispetto della direttiva 2002/91/Ce sul rendimento energetico degli edifici. 

Secondo la Commissione, le disposizioni della legislazione italiana in materia di rilascio degli attestati di rendimento energetico degli edifici non rispondono alle norme fissate dalla direttiva, la quale prevede, inoltre, che gli Stati Membri adottino un sistema di ispezioni periodiche dei sistemi di condizionamento d’aria la cui potenza nominale utile sia superiore a 12 kW, per valutarne il rendimento (art. 9). La legislazione italiana di recepimento delle norme europee (Dlgs 192/2005, cui hanno fatto seguito i regolamenti attuativi, Dm 26 giugno 2009 e Dpr 59/2009) non ha previsto alcun obbligo in tale senso.

Destinatarie della procedura di infrazione, Spagna e Italia. Se entro due mesi non saranno adottate misure per garantire l’adeguamento, la Commissione potrebbe decidere di citare gli Stati dinanzi alla CGCE.

http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=IP/10/1561&format=HTML&aged=0&language=EN&guiLanguage=en

http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2003:001:0065:0071:IT:PDF


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy