Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

RifiutiTAR Lombardia, Brescia, sez. I, sentenza 2 novembre 2010, n. 4526

di Osservatorio Energia - 2 novembre 2010
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Il comma 10 dell’art. 208 del D.lgs. 152/2006 prevede che “ove l’autorità competente non provveda a concludere il procedimento di rilascio dell’autorizzazione unica entro i termini previsti al comma 8, si applica il potere sostitutivo di cui all’articolo 5 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112”. Pertanto l’inadempimento dell’amministrazione in ordine al rispetto dei termini legittima l’impresa richiedente l’autorizzazione soltanto ad attivare i poteri sostitutivi, ma non a violare nelle more le prescrizioni dell’autorizzazione originaria.

In merito alla domanda di risarcimento del danno per ritardi nell’emissione della variante con cui sono stati aumentati i quantitativi di rifiuti trattabili, il Collegio precisa che il mancato rispetto del termine di cui al comma 3 dell’art. 208 del d.lgs. n. 152/2006 (secondo cui “Entro trenta giorni dal ricevimento della domanda di cui al comma 1, la regione individua il responsabile del procedimento e convoca apposita conferenza di servizi…”), non può essere di per sé solo produttivo di danno trattandosi di un mero termine endoprocedimentale di carattere sollecitatorio, posto che ciò che assume rilevanza giuridica esterna è soltanto il termine di conclusione del procedimento (ovvero, il termine di 150 gg. previsto dal comma 8), e non il rispetto dei sottotermini delle singole sottofasi del procedimento

Pertanto, un ritardo di 19 giorni dovuto essenzialmente alla volontà della Provincia che ha richiesto chiarimenti urgenti alla Regione sul parere VIA, non è talmente apprezzabile in termini di danno da poter fondare una richiesta risarcitoria, anche considerando che per il risarcimento del danno rilevano più gli elementi sostanziali, quali la circostanza che il ritardo nell’emanazione del provvedimento impugnato sia stato quantitativamente imputabile più alla ricorrente (che ha avuto 60 gg per integrazioni documentali, ma sono giunte dopo soli 6 mesi) che non alla Provincia.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Brescia/Sezione%201/2008/200801096/Provvedimenti/201004526_01.XML


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy