Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

RifiutiTar Sicilia, Catania, sez. I, sentenza 20 settembre 2010, n. 3768

di Osservatorio Energia - 20 settembre 2010
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

In ipotesi in cui il Comune ometta, con ciò violando la normativa regionale di riferimento, di intervenire finanziariamente al fine di garantire l’integrale copertura delle spese della gestione integrata dei rifiuti, e non adempia all’obbligo di deliberare la tariffa necessaria per il prelievo della relativa tassa, è illegittimo il provvedimento dell’ARRA (Agenzia regionale per il controllo dei rifiuti e delle acque) con cui, diffidando il Comune a versare la somma determinata dalla mancata riscossione della TIA, ai sensi della normativa regionale (nella specie, dell’art. 7, comma 5, della l.r. Sicilia 19/2005), e nominando un commissario ad acta con il “compito di provvedere all’attivazione dell’intervento sussidiario previsto dall’art. 21 c. 17 della l.r. n. 19/2005 e a porre tutti gli interventi necessari all’approvazione della T.I.A. per gli anni in questione” (nella specie, 2004, 2006 e 2007), l’ARRA stessa, si sostituisca, sostanzialmente, all’ente territoriale in ipotesi inadempiente, determinando direttamente la TIA ed effettuando un “prelievo forzoso” delle risorse comunali. Da un lato, infatti, la norma regionale rilevante nel caso di specie (art. 7 della l.r. 22.12.2005, n. 19), attribuisce all’ARRA specifiche competenze, senza che ne residui alcun potere generale di sostituzione; dall’altro, tale potere di sostituzione non può farsi discendere dal richiamo che il comma 4 del citato art. 7 l.r. opera nei confronti dell’art. 19, comma 1 del Decreto Ronchi (che individua le competenze regionali in materia). Il comune, quindi, al momento dell’esercizio dei poteri contestati (il cui esercizio è discrezionale solo nel quomodo, non nell’an), può essere essere sostituito soltanto dal competente Organo di Governo coincidente con l’Assessore regionale preposto al Suo controllo, in vista degli evidenti interessi sovraregionali rinvenibili nella materia della regolamentazione, ormai consorziata, della raccolta dei rifiuti urbani.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Catania/Sezione%201/2008/200801968/Provvedimenti/201003768_01.XML


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy