Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energie rinnovabiliMinistero dello Sviluppo economico, decreto 10 settembre 2010

di Osservatorio Energia - 10 settembre 2010
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Dopo 7 anni di attesa, il decreto dà attuazione al comma 10 dell’art. 12 del DLgs. 387/2003, disciplinando in modo dettagliato lo svolgimento del procedimento di autorizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili ed il loro corretto inserimento nel paesaggio, con specifico riguardo agli impianti eolici.

In ottemperanza al dettato dell’art 117, comma 3, Cost., che annovera tra le materie a competenza concorrente la “produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell’energia”, le linee guida fungono da principi fondamentali sulla cui scia dovranno posizionarsi le Regioni nella normazione di dettaglio.

Il decreto consta di cinque parti e quattro allegati, rispettivamente dedicati: all’elenco degli atti di assenso confluenti nel procedimento unico (ben 19); ai criteri per l’eventuale fissazione delle misure compensative; ai criteri per l’individuazione di aree non idonee (che potrà essere effettuata dalle Regioni in base ai parametri ivi enunciati) e agli impianti eolici, di cui si analizzano in particolare l’impatto sul patrimonio culturale e paesaggistico, sulla flora, la fauna e gli ecosistemi e le problematiche causate dalle interferenze sonore ed elettromagnetiche e dagli eventuali incidenti.

Le cinque parti iniziali sono invece riservate all’ autorizzazione alla costruzione e all’esercizio degli impianti, con particolare attenzione al procedimento unico, e all’inserimento degli impianti nel paesaggio e sul territorio, con l’elenco di una serie di requisiti generali che contribuiscono alla valutazione positiva dei progetti.

Download PDF | Linee guida per l’autorizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy