Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energia elettricaSentenza 17 giugno 2010, n. 215

di Osservatorio Energia - 17 giugno 2010
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

La Corte rileva preliminarmente che, ai sensi dell’art. 118 della Costituzione, in materia di produzione, trasmissione e distribuzione dell’energia, non può essere contestata la circostanza che l’individuazione e la realizzazione dei relativi interventi possa essere compiuta a livello centrale.

In concreto, però, quando un simile spostamento di competenze sia motivato con l’urgenza nell’esecuzione delle opere, esso deve essere confortato da valide e convincenti argomentazioni. La norma contestata, facendo riferimento a iniziative di rilievo strategico e a motivi d’urgenza, dovrebbe comportare l’assunzione diretta, da parte dello Stato, della realizzazione delle opere medesime. Invece la disposizione stabilisce che gli interventi da essa previsti debbano essere realizzati con capitale interamente o prevalentemente privato, che per sua natura è aleatorio, sia quanto all’an che al quantum. Si aggiunga che la previsione, secondo cui la realizzazione degli interventi è affidata ai privati, rende l’intervento legislativo statale anche sproporzionato. Se, infatti, le presunte ragioni dell’urgenza non sono tali da rendere certo che sia lo stesso Stato, per esigenze di esercizio unitario, a doversi occupare dell’esecuzione immediata delle opere, non c’è motivo di sottrarre alle Regioni la competenza nella realizzazione degli interventi. La Corte, dunque, rilevato che  i canoni di pertinenza e proporzionalità richiesti dalla giurisprudenza costituzionale al fine di riconoscere la legittimità di previsioni legislative che attraggano in capo allo Stato funzioni di competenza delle Regioni sono stati violati, ha dichiarato l’illegittimità dell’art. 4, commi da 1 a 4, del d.l. n. 78 del 2009, nel testo risultante dalle modifiche introdotte dal d.l. n. 103 del 2009, per violazione degli artt. 117, terzo comma, e 118, primo e secondo comma, della Costituzione.

http://www.cortecostituzionale.it/giurisprudenza/pronunce/scheda_indice.asp?sez=indice&Comando=LET&NoDec=215&AnnoDec=2010&TrmD=&TrmM=


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy