Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energie rinnovabiliTAR Sicilia, Palermo, sez. II, sentenza 19 marzo 2010, n. 3253

di Redazione di ApertaContrada - 19 marzo 2010
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

sulla mancata adozione di un provvedimento esplicito decorsi 180 giorni dall’istanza per la realizzazione di un generatore eolico

Il TAR Sicilia ha dichiarato l’illegittimità del silenzio serbato dall’Assessorato all’Industria della Regione Siciliana che, decorso inutilmente il termine di 180 giorni previsto dall’art. 12 del d.lgs. n. 387/2003, non ha adottato alcun provvedimento esplicito in merito ad un’istanza per la realizzazione di un generatore eolico.

Sul punto il Tribunale ha precisato che l’intento perseguito dalla disciplina in questione è di favorire le iniziative volte alla realizzazione degli impianti attraverso una razionalizzazione e semplificazione del procedimento autorizzativo.

In quest’ottica, la fissazione del termine di 180 giorni persegue un evidente intento acceleratorio e assurge a limite temporale massimo per l’adozione della determinazione conclusiva del procedimento, qualunque essa sia, anche avuto riguardo all’obbligo di pronunciarsi in modo espresso contenuto nell’art. 2 della legge n. 241/90.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Palermo/Sezione%202/2009/200902104/Provvedimenti/201003253_01.XML


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy