Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

RifiutiCassazione civile, sez. II, sentenza 18 marzo 2010, n. 6542

di Redazione di ApertaContrada - 18 marzo 2010
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

sulla nozione di rifiuto (nella specie, fanghi) e sui requisiti per la configurabilità del recupero

La Suprema Corte accetta la valutazione del Tribunale adito che ha ritenuto che nessuna alterazione avessero subito i residui dall’impianto di betonaggio, nella specie classificabile come fanghi, prima di essere riutilizzati nel medesimo ciclo produttivo per la produzione del calcestruzzo senza subire alcuna trasformazione delle sue caratteristiche essenziali. Conclude la Suprema Corte che si può, pertanto, ragionevolmente escludere che essi si fossero trasformati in diverso materiale, smentendo la configurabilità, nella specie, di una operazione di recupero tra quelle individuate nel del D.Lgs. n. 22 del 1997


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy