Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

Energia nucleareRicorso alla Corte Costituzionale, contro la legge 99 del luglio 2009

di Osservatorio Energia - 31 dicembre 2009
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

contro la legge 99 del luglio 2009

Le Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Umbria e Molise (che rappresentano circa il 60 per cento del territorio nazionale) hanno fatto ricorso alla Corte Costituzionale contro la legge 99 del luglio 2009 la quale ha stabilito le procedure per la scelta dei siti dove costruire centrali nucleari. Al Governo va ogni decisione e le Regioni ed enti locali non possono intervenire nei processi decisionali.

Veneto, Sicilia e Sardegna, pur non ricorrendo, hanno manifestato la contrarietà ad ospitare centrali nucleari sul proprio territorio.

Contributi correlati:

Breve commento allo schema di decreto legislativo del 22 dicembre 2009 in materia di nucleare
di Fulvio Costantino – 29 dicembre 2009


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy