Imposta come home page     Aggiungi ai preferiti

materialiProposta di Raccomandazione della Commissione europea in materia di regolamentazione delle reti NGA

  6 luglio 2009
      Stampa Stampa      Segnala Segnala

Il cuore della proposta di raccomandazione è nell’Allegato III, che qui di seguito si riporta. Esso prevede che le Autorithy non potranno imporre l’orientamento al costo o gli obblighi di non discriminazione nel caso in cui l’incumbent sviluppi la rete con almeno un altro operatore, che posino linee multi-fibra, che sia aperta la possibilità ad altri soggetti di partecipare all’investimento in futuro alle stesse condizioni e che tutti gli investitori abbiano parità di accesso alla rete. In secondo luogo verrà meno il ruolo di operatore dominante se almeno altri tre operatori contribuiscano alla realizzazione della rete (o due altri operatori realizzino la rete in aree in cui un operatore alternativo compete con una propria rete – si pensi alla rete via cavo); si tratti di rete multi-fibra; ogni investitore acceda all’infrastruttura a parità di condizioni e sulla base del prezzo orientato al costo; sia installato cavo sufficiente per operatori terzi; quando agli operatori alternativi che giovino dell’unbundling sia consentito di migrare a analoghi prodotti wholesale delle Nga nel caso di dismissione dell’attuale interconnessione.

Documento | download

Contributi collegati:


RICERCA

RICERCA AVANZATA


ApertaContrada.it Foro Traiano 1/A – 00187 Roma – Tel: + 39 06 6990561 - Fax: +39 06 699191011 – Direttore Responsabile Filippo Satta - informativa privacy